Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.

Ad te Rex summe, omnium Redemptor
oculos nostros sublevamus flentes:
exaudi, Christe, supplicantum preces.

Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.

Dextera, Patris, lapis angularis,
via salutis, janua coelestis,
ablue nostri maculas delicti.

Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.

Rogamus, Deus, tuam majestatem:
auribus sacris gemitus exaudi:
crimina nostra placidus indulge.

Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.

Tibi fatemur crimina admissa:
contrito corde pandimus occulta:
tua, Redemptor, pietas ignoscat.

Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.

Innocens captus, nec repugnans ductus,
testibus falsis pro impiis damnatus:
quos redemisti tu conserva, Christe.

Attende Domine et miserere,
quia peccavimus tibi.


Traduzione: Volgiti a noi, Signore, e abbi pietà, perché abbiamo peccato verso di te. A te, supremo Signore, salvatore di tutti, leviamo in pianto il nostro sguardo, ascolta, o Cristo, la preghiera di chi ti invoca. Espressione dell´infinito, fondamento di ogni costruzione, strada della salvezza, soglia della felicità cancella il buio del nostro male. Preghiamo, o Dio, la tua grandezza, accogli il gemito nostro nella tua sublimità; perdona longanime i nostri delitti. Riconosciamo davanti a te i nostri errori; ciò che è nascosto in noi, con dolore lo confessiamo; o Redentore, la tua pietà ci perdoni. Tu, arrestato sebbene innocente, condannato senza ribellarti, ucciso per noi peccatori, salva coloro che hai redenti.