È l'ora che pia la squilla fedel,
le note c'invia dell'Ave del Ciel:

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

È l'ora più bella che suona nel cuor:
che mite favella di pace, d'amor.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

Discenda la sera o rida il mattin,
ci chiama a preghiera il suono divin.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

E l'onda sonora a Satana ostil,
esulta ed onora la Vergine umil.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

Noi pur t'onoriamo o madre d'amor
noi pur t'ascoltiamo purissimo fior.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

-----------

1. È l’ora che pia la squilla fedel,
le note ci invia dell’Ave del ciel.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

2. Onora la Pia ch’è Madre a Gesù:
la dolce Maria che regna lassù.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

3. La pia Bernardetta sul chiaro ruscel
radiosa s’affretta in luce di ciel.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

4. Noi pur t’onoriamo, O Madre d’amor,
noi pur t’esaltiamo, purissimo fior.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

5. Vestita di sole fra tutte l’Eletta
riguarda alla terra da lei prediletta.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

6. Lo sguardo le brilla d’ignoto chiaror
la viva pupilla dà fiamma di sol.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!

7. Di Roma la luce s’effonda in amor,
ritornin le genti al Bianco Pastor.

Ave, ave, ave Maria.
Ave, ave, ave Maria!