Frate Leone, agnello del Signore
per quanto possa un frate
sull'acqua camminare
sanare gli ammalati
o vincere ogni male;
e far vedere i ciechi
e i morti camminare...
Frate Leone, pecorella del Signore,
per quanto possa un santo frate
parlare ai pesci e agli animali
o possa ammansire i lupi
e farli amici come i cani;
per quanto possa lui svelare
che cosa ci darà il domani...
Tu scrivi che questa non è:

Perfetta Letizia, Perfetta Letizia,
Perfetta Letizia.

Frate Leone, agnello del Signore
per quanto possa un frate
parlare tanto bene
da far capire i sordi
e convertire i ladri
per quanto anche all'inferno
lui possa far cristiani...
Tu scrivi che questa non è:

Perfetta Letizia, Perfetta Letizia,
Perfetta Letizia.

E in mezzo a frate inverno
tra neve, freddo e vento,
stasera arriveremo a casa
e busseremo giù al portone
bagnati, stanchi ed affamati.
Ci scambieranno per due ladri,
ci scacceranno come cani,
ci prenderanno a bastonate
e al freddo toccherà aspettare
con Sora Notte e Sora Fame.
E se sapremo pazientare
bagnati, stanchi e bastonati
pensando che così Dio vuole
e il Male trasformarlo in Bene...
Tu scrivi che questa è:

Perfetta Letizia, Perfetta Letizia,
Perfetta Letizia.

Frate Leone questa è...
Frate Leone questa è...
Frate Leone questa è...
Frate Leone questa è...

Perfetta Letizia, Perfetta Letizia,
Perfetta Letizia.