Sento il fischio del vapore, l'è il mio amore che 'l va via,
e l'è partito per l'Albania, chissà quando ritornerà!

Ritornerà sta primavera con la spada insanguinata;
e se mi trova già maritata, oh che pena, oh che dolore!

Oh che pena, oh che dolore, che brutta bestia è mai l'amore!
Starò piuttosto senza mangiare, ma l'amore lo voglio far.

Lo voglio far mattina e sera finché vien la primavera;
la primavera è ritornata, ma il mio amore non è tornà.